Altri fenomeni vocalici

Oltre ai fenomeni vocalici già descritti, nella formazione delle parole e nella flessione di sostantivi, aggettivi e verbi si possono verificare a carico delle vocali alcuni altri fenomeni fonetici.

  1. quando una vocale è seguita da altra vocale di timbro scuro (abbreviamento in iato);

esempi:

βασιλων >βασιλων, dei re;
ληός >λεώς, popolo; in questo caso si verifica anche la metatesi quantitativa;
  1. quando la vocale lunga è seguita da Ϝ, λ, μ, ν, ρ e da altra consonante (legge di Osthoff);
esempio: *γνωντες >γνντες, conoscendo;
la legge di Osthoff non si verifica alla 3a persona plurale del congiuntivo medio:
esempio: la formaλύωνται, che siano sciolti, non si trasforma inλύονται per mantenere la distinzione rispetto alla 3a pers. plur. dell'indicativo medio;
  1. quando la vocale lunga costituisce il primo elemento di un dittongo seguito da consonante:
esempio *λυθηιμεν >λυθεῖμεν, saremmo stati sciolti.
  1. ηᾰ >εᾱ; es. βασιλῆα >βασιλέα, re;
  2. ηο >εω; es. νηός >νεώς, della nave.
esempio: πόλεων, delle città, per esigenze metriche potrebbe essere interpretata come ˘ ˉanziché come ˘ ˘ ˉ; in questo caso si parlerebbe di sinizesi.
esempio: κατλιπον, io lasciai, per sincope diventa*κάτλιπον che a sua volta, per assimilazione regressiva, diventa κάλλιπον.
esempio: κατά >κάτ;παρά >πάρ.
Greco Latino Traduzione
-ρυθρός
ruber
rosso
-λεύθερος
liber
libero
-μέλγω
mulgeo
mungo
-νεψιός
nepos
nipote
-Ϝικοσι > εἴκοσι
viginti
venti